mercoledì 20 maggio 2015

La storia dei confronti in Coppa Italia tra Lazio e Juventus

La Lazio con la Coppa Italia 1958
Quella di stasera sarà la seconda finale di Coppa Italia tra Lazio e Juventus e, complessivamente, il quattordicesimo incrocio nella manifestazione tra le due squadre. Nelle ventuno sfide fin qui giocate i bianco-neri hanno vinto sei volte, i bianco-celesti otto, sette sono stati i pareggi. I torinesi cercano il loro decimo titolo, i laziali il settimo. Ma ripercorriamo con ordine tutti i precedenti di questo match, dal 1942 al 2013.

-    Ottavi di finale 1942/43, Juventus Cisitalia – Lazio 2-3: il 27 settembre allo stadio Benito Mussolini di Torino i padroni di casa - che dal ’43 al ’45 aggiungono nella nominazione ufficiale Cisitalia, in onore dell’omonima casa automobilistica dell’allora presidente juventino – vanno due volte avanti con Mario Ventimiglia, ma si fanno raggiungere e superare da Silvestro Pisa, Loro Boriçi ed Engelbert Koenig. I laziali termineranno la loro corsa nel turno successivo, eliminati dalla Roma.
Pavel Nedved

-    Semifinali 1958, Lazio – Juventus 2-0: è l’anno del ritorno della coppa dopo la lunga pausa post-bellica e del primo successo dei capitolini. La semifinale dell’Olimpico, il 14 settembre, vede il successo dei locali grazie alle reti di Humberto Tozzi ed Egidio Fumagalli. In finale, dieci giorni dopo sempre a Roma, verrà sconfitta la Fiorentina.

-    Semifinali 1959/60, Juventus – Lazio 3-0: altra semifinale due anni dopo, il 18 giugno al Comunale di Torino. Primo successo della Vecchia Signora contro le Aquile nella competizione. A segno Sergio Cervato su rigore, Severino Lojodice e John Charles. In finale poi i piemontesi avranno la meglio sulla Fiorentina, conquistando così il loro quarto titolo.

-    Secondo turno 1973/74, Lazio – Juventus 0-0, 0-3: bisogna attendere quattordici anni perché la sfida si riproponga. Girone di semifinale B, assieme a Palermo e Cesena. Nella seconda giornata, il 23 gennaio a Roma, la partita termina a reti inviolate; il ritorno, in Piemonte il 27 marzo, è un secco 3-0 per i padroni di casa (doppietta di Roberto Bettega e marcatura di Franco Causio). Entrambe eliminate.
Fabrizio Ravanelli

-    Primo turno 1983/84, Lazio – Juventus 1-1: girone 2 di qualificazione, oltre a bianco-neri e bianco-celesti ci sono Bari, Catanzaro, Perugia e Taranto. Passano il turno le prime due, soltanto gare d’andata. Nell’ultimo turno, con ancora tutto da decidere, la formazione di Trapattoni strappa un punto decisivo in casa di quella di Morrone, il 4 settembre. Avanti i locali grazie ad un autogol di Zbigniew Boniek; dopo un minuto pareggia Antonio Cabrini. Negli ottavi però le Zebre cedono al Bari.

-    Ottavi di finale 1986/87, Juventus – Lazio 0-0, 2-0: si ritorna al confronto ad eliminazione diretta nell’edizione ‘86/’87. 0-0 a Torino il 25 febbraio, 0-2 all’Olimpico l’8 aprile, con sigilli di Renato Buso e Aldo Serena. Piemontesi eliminati nei quarti dal Cagliari.

-    Primo turno 1987/88, Lazio – Juventus 1-1 (3-5 rig.): nel girone 8 la Juve giungerà seconda qualificandosi, alle spalle del Pisa, ma davanti alla Lazio di un solo punto (davanti anche a Lecce, Casertana e Catanzaro). Lo scontro diretto del 26 agosto a Roma termina 1-1, in virtù delle segnature di Giuseppe Galderisi e Massimo Mauro. Ai rigori si impongono gli ospiti, che perciò ottengono due punti, lasciandone soltanto uno ai padroni di casa. Gli uomini di Marchesi verranno fermati in semifinale dai cugini del Torino.

-    Semifinale 1994/95, Lazio – Juventus 0-1, 1-2: nel ’95 la Juve ottiene la sua nona Coppa Italia, battendo in finale il Parma. Nel turno precedente però dovette affrontare la Lazio, superata con due vittorie. L’8 marzo nell’Urbe finisce 0-1, grazie ad una rete nel finale di Fabrizio Ravanelli; il ritorno, l’11 aprile al Delle Alpi, è ancora appannaggio della truppa di Lippi. Ospiti in vantaggio su autorete di Paulo Sousa; pareggio di Giancarlo Marocchi e sorpasso firmato Roberto Baggio su rigore, a tempo scaduto.
La Juventus vincitrice del trofeo nella stagione '94/'95
-    Semifinale 1997/98, Juventus – Lazio 0-1, 2-2: altra semifinale nella stagione ‘97/’98. Stavolta sono i capitolini, poi vincitori a spese del Milan, ad avere la meglio. Il 19 febbraio lo 0-1 è determinato da un gol di Alen Boksic; l’11 marzo termina in parità, 2-2 (Daniel Fonseca ed un’autorete di Giuseppe Favalli per i bianco-neri, doppietta di Pavel Nedved per le Aquile).

-    Quarti di finale 1999/00, Juventus – Lazio 3-2, 1-2: due stagioni più tardi la sfida si ripropone nei quarti di finale. Esito nuovamente favorevole ai laziali, ma confronto equilibratissimo. A Torino, il 13 gennaio, 3-2 per i padroni di casa: Zinedine Zidane, Antonio Conte e Darko Kovacevic portano la Vecchia Signora sul 3-0 nel primo tempo; nella ripresa però l’undici di Eriksson reagisce e accorcia con Ravanelli e Roberto Mancini. Due reti che si dimostreranno fondamentali in ottica qualificazione, poiché al ritorno, tredici giorni dopo, le reti di Boksic, Alessandro Del Piero e Diego Pablo Simeone fisseranno il punteggio sul 2-1. Bianco-celesti avanti in virtù del maggior numero di reti realizzate fuori casa.

-    Finale 2003/04, Lazio – Juventus 2-0, 2-2: la prima finale della storia tra le due compagini arride alla Lazio che conquista così il suo quarto trofeo. Protagonista assoluto Stefano Fiore, che decide il match d’andata, a Roma il 17 marzo, con una doppietta e va a segno anche nel ritorno, il 12 maggio, fissando il definitivo 2-2 dopo i sigilli di David Trezeguet, Del Piero e Bernardo Corradi.
Stefano Fiore

-    Semifinale 2008/09, Lazio – Juventus 2-1, 2-1: per la quinta volta laziali e piemontesi di fronte in semifinale. La spuntano i primi, grazie a due successi per 2-1. Il 3 marzo all’Olimpico marcature di Marco Marchionni, Goran Pandev e Tommaso Rocchi; a Torino, il 22 aprile, a segno Mauro Zarate, Aleksandar Kolarov e Del Piero. Nella finale del 13 maggio vittoria ai rigori sulla Samp.

-    Semifinale 2012/13, Juventus – Lazio 1-1, 1-2: il confronto più recente risale a due anni fa, ancora una volta nel penultimo atto del torneo. Ha la meglio nuovamente la Lazio che pareggia allo Juventus Stadium per 1-1 il 22 gennaio: apre Federico Peluso, chiude Stefano Mauri. Il ritorno vede la vittoria bianco-celeste per 2-1, grazie alle reti di Alvaro Gonzalez, Arturo Vidal e Sergio Floccari in pieno recupero. In finale la squadra di Petkovic supera 1-0 la Roma e si aggiudica per la sesta volta la coppa.

Roberto Pivato

Nessun commento:

Posta un commento