martedì 24 novembre 2015

Lezioni di Epic...A: 114 anni fa il primo Juventus - Milan in campionato

Il Milan per la prima volta campione d'Italia nel 1901
Juventus – Milan 2-3 (28/04/01, Torino, Campo di Piazza d’Armi, semifinale Campionato Italiano di Football)
 
Juventus: Durante, Armano, Rolandi, Varetti, Canfari, Barberis, Gibezzi, Malvano, Forlano, Savage, Donna. All: Donna

Milan: Hood, Sutter, Wagner, Angeloni, Neville, Lies, Colombo, Allison, Kilpin, Negretti, Davies. All: Kilpin

Arbitro: Nasi

Reti: Donna, Negretti, Malvano, Negretti, Kilpin
Una fase dell'incontro del 28/04/01
Il quarto campionato italiano di calcio vede per la prima volta il successo di una squadra diversa dal Genoa. Dopo i tre titoli consecutivi, che avevano permesso ai rosso-blu di aggiudicarsi in modo definitivo la Coppa Duca degli Abruzzi, nel 1901 è il Milan Foot-Ball and Cricket Club a laurearsi campione d’Italia, battendo nella finale dello stadio di Ponte Carrega i detentori del titolo con un secco 0-3 e riuscendo in tal modo a portare a Milano la nuova Coppa Fawcus, messa a disposizione dal presidente genoano George Fawcus (anch’essa tuttavia sarebbe finita, nel 1904, in maniera permanente nella bacheca del Grifone, capace di conquistarla per tre annate di fila).
Umberto Malvano

Ma facciamo un passo indietro. Prima della finalissima in casa della formazione campione in carica, la quale entrava in gara solamente in questo ultimo atto, erano previste delle eliminatorie regionali, che avrebbero qualificato alle semifinali nazionali una sola compagine. Per il Piemonte furono la Juventus, al suo secondo torneo federale, e la Reale Società Ginnastica di Torino a contendersi un posto in semifinale. Prevalse nettamente la formazione rosa-nero, che si impose per 5-0 grazie alla tripletta di Umberto Malvano – tra i fondatori del club nel 1897, quando aveva appena tredici anni; nel 1905 passò al Milan e qui vi vinse il suo unico scudetto, in finale proprio contro la sua ex squadra; in quella finale, peraltro, non scese in campo, per evitare gli insulti dei suoi ex sostenitori - ed alla doppietta di Domenico Donna – un altro dei membri fondatori della squadra, rimase alla Juventus, rivestendo anche il doppio ruolo di allenatore-giocatore, per un decennio, vincendo il primo campionato nella storia bianco-nera.
Domenico Donna
Anche per il Milan si trattava della seconda partecipazione al campionato. L’anno precedente i rosso-neri, unica lombarda affiliata alla federazione, erano stati eliminati in semifinale dalla Torinese, nel 1901 avrebbero dovuto affrontare la Società per l’Educazione Fisica Mediolanum nelle eliminatorie. Vinse il Diavolo 2-0: in rete Samuel Richard Davies – inglese che in Italia aveva iniziato a giocare con l’Internazionale Torino, prima di conoscere il connazionale Kilpin e seguirlo a Milano; questa fu la sua unica rete in rosso-nero - e Kurt Lies – centrocampista svizzero che rimase al Milan due stagioni, siglando solamente questa marcatura; passò poi al Genoa, dove giocò fino al 1906, prima di ricoprire il ruolo di dirigente. 
Le eliminatorie si erano giocate il 14 aprile, la settimana seguente era in programma la semifinale. Molti giocatori milanisti, tuttavia, non avrebbero potuto recarsi a Torino nella data del 21 aprile; perciò il match venne posticipato alla settimana seguente. Quell’anno le due formazioni si erano già incontrate, a Milano il 10 marzo per una gara della Medaglia del Re, torneo vinto dal Milan e a cui avevano preso parte anche Juventus, Genoa e Mediolanum. L’incontro era terminato 3-0 per i padroni di casa. Il confronto del 28 aprile sul campo di Piazza d’Armi si sarebbe concluso con un altro successo rosso-nero, ma ben più sofferto.
Ettore Negretti

Il primo confronto in campionato tra queste due grandi protagoniste future del calcio italiano vede la Juve portarsi due volte in vantaggio, coi soliti Donna e Malvano; ma gli ospiti pareggiano in entrambe le occasioni con Ettore Negretti – il più giovane della squadra con soli diciott’anni; restò al Milan fino al 1902, siglando quattro reti in altrettante presenze, poi di questo promettente attaccante si persero le tracce - e trovano successivamente la rete del sorpasso grazie al capitano e giocatore-allenatore Herbert Kilpin – uno dei fondatori della società milanese, nata nel 1899 proprio per iniziativa di alcuni ex soci della Mediolanum. Il primo Juventus – Milan ufficiale della storia si chiude perciò 2-3 e manda i rosso-neri in finale per la prima volta.
Come abbiamo già detto quella finale il club milanese la vincerà, conquistando così il primo dei suoi diciotto scudetti. La Vecchia Signora dovrà attendere il 1905 e l’avvento del bianco-nero per poter festeggiare il primo tricolore: festeggiamenti che poi si ripeteranno altre trenta volte fino ad oggi.

Roberto Pivato

Nessun commento:

Posta un commento